Design Thinking e Service Design alla Jam di Monaco

Design Thinking e Service Design alla Jam di Monaco

Il Design Thinking ed il Service Design mi affascinano da quando li ho scoperti. 

Se avete letto un po’ di me e mi seguite online sapete sicuramente che la scorsa settimana sono stata a Monaco di Baviera per Gov Jam.

Design Thinking e Service Design alla Jam di Monaco presentazione tema segreto

Design Thinking e Service Design

Sapete cos’è una Jam? Sono dei corsi di Design Thinking e Service Design che si svolgono tramite eventi in giro per il mondo e insegnano in maniera divertente l’utilizzo di queste tecniche.

Imparare divertendosi le #tecniche del #designthinking e #servicedesign! #monaco #jam Condividi il Tweet

Le giornate di Monaco sono cominciate con persone che hanno raccontato una serie di problemi nel settore pubblico, dalla scuola, alle aree verdi, fino ad arrivare al volontariato.

Design Thinking e Service Design alla Jam di Monaco idee

Io sono capitata, un po’ per caso e un po’ per scelta nel gruppo che doveva occuparsi di digitalizzare la scuola.

Siamo partiti dall’analisi dei problemi della scuola, dalla domanda su come potrebbe essere digitalizzata la scuola e abbiamo buttato lì tutte le nostre idee utilizzando le tecniche del brain storming.

Design Thinking e Service Design alla Jam di Monaco prototipazione

Il tema segreto della Jam

A questo punto siamo passati al tema segreto di Jam.

Ogni Jam ha un tema segreto che ogni volta è diverso. Non pensate però ad un video o ad una scritta.

Quando sono stata a Lubiana, come vi avevo già raccontato, il tema segreto da cui partire per capire e per sviluppare il tema era un libro aperto al contrario.

Design Thinking e Service Design alla Jam di Monaco sviluppo idee

Questa volta il tema era una traccia audio che iniziava col rumore del traffico cittadino e poi si trasformava in uccellini che cantavano, mare, e ognuno doveva associare il rumore a quello che preferiva e creare delle domande partendo da lì.

Sono uscite tantissime domande che poi abbiamo votato. Noi dovevamo quindi lavorare su questa: come possiamo rendere gli spazi pubblici dei luoghi in cui si impara digitalmente?

Design Thinking e Service Design alla Jam di Monaco lavori in team

I lavori della Jam

Divisi in gruppo e lavorando in tempi strettissimi con slot da 8 minuti, ognuno doveva disegnare su un foglio 8 idee diverse di una possibile soluzione, poi doveva raccontarla agli altri e poi doveva cercare il disegno e l’idea che più gli piaceva tra quelle degli altri.

Design Thinking e Service Design alla Jam di Monaco prototipazione

Fatto questo dovevamo dare ad un’altra persona del gruppo l’idea che più ci piaceva, il disegno che preferivamo, e questa persona doveva trarre ispirazione ed utilizzarla come base, per crearne un’altra completamente diversa.

Design Thinking e Service Design alla Jam di Monaco prototipazione

Alla fine a quest’idea doveva essere attribuito un titolo e doveva essere posizionata in un piano cartesiano tenendo presente questi parametri: alto impatto, alta fattibilità, basso impatto e bassa fattibilità.

Pensate che bella soddisfazione quando il nostro gruppo ha scelto una mia idea.

Design Thinking e Service Design alla Jam di Monaco idee

Il nostro Experimental Box

Abbiamo lavorato per renderla più bella possibile ed il mio nome è stato trasformato da Exploring Box in Experimental Box: scatola degli esperimenti.

L’idea è quella di mettere queste scatole in giro per la città negli spazi dove la gente aspetta, nelle piazze, nei parchi giochi per bambini, sui mezzi pubblici, in tutti i diversi posti pubblici cittadini.

Design Thinking e Service Design alla Jam di Monaco prototipazione

L’obiettivo è quello di dare la possibilità alla gente che aspetta e che quindi perde tempo, di ottimizzare questo tempo imparando qualcosa. Il materiale all’interno può essere fruito da un adulto, da un ragazzo, da un genitore con il figlio, da chiunque.

Design Thinking e Service Design alla Jam di Monaco idee

All’interno di queste scatole ci sono strumentazioni per esperimenti scientifici, robotici, di coding, di matematica, di storia di arte,… può essere inserito davvero tutto per i tutorial più disparati ed accattivanti.

Un’app sul telefono permette di aprire il box, scegliere la categoria desiderata ed accedere alle istruzioni.

Design Thinking e Service Design alla Jam di Monaco idee

Prototipazione della nostra idea

Nella seconda parte della Jam di design thinking e service design si comincia a prototipare per passare dall’idea alla realtà e dare la possibilità agli utenti di provare e toccare con mano il nostro oggetto.

Design Thinking e Service Design alla Jam di Monaco prototipazione

A questo punto siamo andati in giro per la città di Monaco con altri designer dell’Istituto che ospitava la jam e dopo aver acquisito i diversi feedback dai passanti che si sono prestati, l’abbiamo ancora migliorata in vista della presentazione finale del nostro progetto agli altri partecipanti della Jam.

Design Thinking e Service Design alla Jam di Monaco feedback

I lavori che sono durati due giorni sono stati una cosa seria, ma svolti attraverso opportunità di gioco, scherzo, divertimento, risate,… abbiamo passato davvero dei momenti bellissimi insieme.

Design Thinking e Service Design alla Jam di Monaco prototipazione

Incontrare persone da tutto il mondo

Nel mio gruppo una ragazza arrivava dalla Colombia, una dalla Polonia ed un’altra dall’Argentina ed erano a Monaco per studiare design.

C’era chi aveva trascorso un anno negli Stati Uniti per imparare bene l’inglese, chi aveva già lavorato come User Experience, ricordate che apparteneva ad una delle Professioni del Futuro tra le più ricercate?

Design Thinking e Service Design alla Jam di Monaco

E’ sempre interessante l’incontro con le persone e con i loro background così diversi. L’unione delle esperienze personali più disparate per lavorare allo stesso progetto è una di quelle caratteristiche che crea sempre valore.

Design Thinking e Service Design alla Jam di Monaco

Ovviamente sono sempre occasioni anche per praticare l’inglese.

Ragazzi! Questi incontri sono gratuiti!!! Iscrivetevi e provate.

Alcuni, sempre in inglese, li fanno anche a Milano!

Design Thinking e Service Design alla Jam di Monaco experimental box

Info sull'autore

Valeria Cagnina administrator

1 commento finora

Mentor all'hackathon di Manpower – Valeria Cagnina maker, MIT Duckietown senior testerPubblicato il9:47 am - Lug 10, 2017

[…] facevo in un Hackathon) mi hanno aiutato moltissimo le soft skill che ho imparato nelle due jam di design thinking a cui ho partecipato a Lubiana e Monaco e di cui già vi avevo […]

Commenta